La mia vita con un po' troppo testosterone per casa...
Ho modificato la grafica del blog. Quella sullo sfondo è l'incasinatissima libreria di casa Piselloni...

lunedì 11 novembre 2013

1 ora. 60 minuti.



E così, dopo tre mesi di allenamento, sono arrivata a correre la bellezza di un’ora. Un’intera ora. Senza mai fermarmi.
Io, che alla campestre arrivavo ultima. Io, che mi sono fratturata la caviglia cadendo dalla cavallina. Io, che ho rischiato di essere rimandata in educazione fisica. Io, che i miei mi portavano a camminare in montagna e non facevo altro che brontolare e imprecare fino alla vetta. Io, che il divano di casa ha la forma esatta del mio fondoschiena. Io, che iniziavo e MAI finivo gli abbonamenti in palestra. IO HO CORSO UN’ORA DI FILA.
Autoapplauso.
Sono d’obbligo i ringraziamenti:
  1. Grazie a Bruce Springsteen, che mi ha fornito la migliore playlist di sempre;
  2. Grazie alle mie scarpe da ginnastica, comprate anni fa a New York. Siete state fantastiche, avete fatto il vostro dovere. Ora riposatevi pure che mi merito un paio di scarpe nuove…;
  3. Grazie alla mia ipofisi che in questi tre mesi ha prodotto una quantità tale di endorfine da permettermi di non stufarmi mai, anzi;
  4. Grazie al mio Comune che ha costruito una pista ciclabile niente male;
  5. Grazie a mio marito, che bada ai bambini mentre corro.
  6. Grazie alle mie caviglie, che tengono botta nonostante l’avvicinarsi degli anta.

E adesso? Adesso non vedo l’ora che arrivi domani per ripetere l’impresa.

17 commenti:

  1. Fare sport all'aria aperta e' bellissimo.

    RispondiElimina
  2. grande!!! un po' ti invidio... soprattutto il marito che tiene i pupi!

    RispondiElimina
  3. che brava... prima o poi comincio anch'io... devo, vorrei...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se è per perdere peso...non mi sembra che ti serva. Se invece lo vuoi fare per buttare fuori un po' di tossine negative...beh, funziona!

      Elimina
  4. Wow, che bello! bravissima!!! io ci riesco solo sul tapis roulant....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. (e mica per un'ora, eh?)

      Elimina
    2. io invece non riuscirei mai a correre sul tapis roulant, ho bisogno di vedere il paesaggio che cambia, di pormi un punto di arrivo. Credo che sul tappeto mi stuferei dopo 10 minuti.

      Elimina
  5. sono grosse, enormi soddisfazioni queste...
    ebbrava tu!

    RispondiElimina
  6. Complimenti!!!! io ormai faccio fissa solo 45 minuti: durante la settimana comunque non potrei (vado all'alba e ho minuti contatii, fra doccia, colazione e vestizione bimbi per scuola) e il sabato e la domenica ho sempre comunque troppe cose da fare che alla fine lascio perdere! Brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ci vado, per il momento, due volte alla settimana. Il martedì pomeriggio e una volta nel week end, compatibilmente con gli impegni della famiglia e le condizioni meteo. Vediamo quando riesco a durare...

      Elimina
  7. Ma che brava ...mi manca il marito che bada ai figli, l'endorfina e la pista ciclabile ....altrimenti ti emulerei!!!! ;D

    RispondiElimina
  8. Bravissima, io a correre mi rompo sempre dopo 5 minuti, figuriamoci un'ora. Per questo preferisco la Zumba.

    RispondiElimina
  9. Manca solo...un grazie a te stessa! :D

    RispondiElimina