La mia vita con un po' troppo testosterone per casa...
Ho modificato la grafica del blog. Quella sullo sfondo è l'incasinatissima libreria di casa Piselloni...

lunedì 6 maggio 2013

Per le nonne. Il fottuto riposino della mattina.



No, un attimo. Se io dico questa frase 

“Sarebbe meglio che Paio non dormisse la mattina, perché sennò dopo pranzo non mi dorme più” 

c’è qualcosa di incomprensibile? Ho usato delle parole straniere? Delle parole arcaiche? La costruzione del periodo è troppo complessa? Ci sono troppe subordinate?
Facciamo che ve la scrivo anche in dialetto: 

Saria meio che Paio nol dormise mia la matina parché senò dopo magnà nol dorme altro.

Così va meglio?
Ma perché cara mamma e soprattutto tu, cara suocera, vi ostinate a far dormire il Paio un po’ anche la mattina? Me lo spiegate? Vi ho ripetuto fino allo sfinimento che anche una mezz’ora di sonno mi pregiudica completamente il riposino pomeridiano e che, comunque, a due anni suonati riesce ad arrivare tranquillamente all’ora di pranzo, cosa che peraltro fa il fine settimana quando sta con me.
Ma voi no, fate di testa vostra. Perché poverino, era tanto stanco, si è messo da solo sul divano e ha preso sonno. Ha voluto che lo prendessi in braccio ed ha appoggiato la testina sulla mia spalla. Sti cazzi.

E sapete qual è il risultato? Che poi io all’una quando torno a casa e lo metto a letto, quello urla come un ossesso e non c’è verso di farlo addormentare. E sta cosa mi fa vorticare le palle alla velocità della luce, perché io, di quelle due ore di solitudine quando un figlio è a scuola e l’altro (dovrebbe essere) a letto, ne ho bisogno come l’ora d’aria i carcerati. Mi servono per stirare, per lavare il bagno, per spolverare, per iniziare a preparare la cena e, per dio, mi servono anche per sedermi un attimo sul divano in santa pace. E se qualcuno mi porta via quelle due ore divento tanto ma tanto nervosa.
Anche perché poi che succede? Che Paio non dormendo il pomeriggio arriva all’ora di cena che ha un sonno terribile e diventa intrattabile. E allora mi verrebbe proprio la tentazione di portarvelo lì così vi ciucciate lui, la sua luna e i suoi pianti isterici.

Grazie a Dio ci sono due mattine a settimana che va al nido e…toh, guarda, pur passando le ore a giocare, correre e disegnare NON DORME. Grazie a Dio due pomeriggi a settimana non torno a casa. Grazie a Dio qualche volta c’è il papà che se lo prende e se lo porta nel lettone con lui. E quindi respiro.

Ma da qui in avanti vi avverto, vige la seguente regola: se fate dormire il Paio la mattina POI VE LO TENETE FINO ALLE QUATTRO.
Se fe dormire el Paio la matina dopo ve lo tegni’ fin le quatro.
Mi sono spiegata?

Ah, giusto per chiarire: Checco ha quattro anni, il pomeriggio dorme una mezzoretta. Non di più. Giusto nel caso quest’estate, con l’asilo chiuso, doveste badare a lui.

13 commenti:

  1. ..ste nonne... croce e delizia...
    cmq non per essere tragica: matteo a 4 mesi si addormentava DA SOLO nella culla. Torno al lavoro, rimane con mia suocera e stranamente diventa braccia dipendente: o in braccio o non si dorme! secondo te i miei appelli a non farlo addormentare in braccio sono stati ascoltati?

    RispondiElimina
  2. Lasciamo perdere le nonne...fortuna che sono lontana da entrambe!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ce le ho vicine tutte e due... Sono un tesoro prezioso, per carità, però quando ce vo' ce vo'!

      Elimina
  3. A due anni avrei tanto voluto che dormissero un po' anche la mattina, ma quasi non facevano già più il pisolo pomeridiano.

    RispondiElimina
  4. Ahaha! te lo dico io, perchè lo schiaffano a letto la mattina quando lo tengono loro?!?
    Credo che con quella tua ultima frase capiranno perfettamente il concetto, vedrai, vedrai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì peccato che la cara suocera accampi sempre degli impegni improrogabili il pomeriggio...

      Elimina
  5. Ma da qui in avanti vi avverto, vige la seguente regola: se fate dormire il Paio la mattina POI VE LO TENETE FINO ALLE QUATTRO..... applica subito questo e tutto passa!

    RispondiElimina
  6. Sonnellino di mattina noi non l'abbiamo mai fatto ma ho una causa persa ed in corso per quello pomeridiano, che non deve durare più di un oretta per non compromettere il sonno della sera ma non si sa come mai, con i nonni non ha limite!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non me ne parlare, Checco da mia suocera è capitato che ha dormito anche fino alle cinque.
      Quante belle parole le avrei detto...

      Elimina
  7. ste suocere so tutte uguali...
    darling

    RispondiElimina