La mia vita con un po' troppo testosterone per casa...
Ho modificato la grafica del blog. Quella sullo sfondo è l'incasinatissima libreria di casa Piselloni...

venerdì 21 giugno 2013

The Facebook awards. Diamo un premio ai miei "amici"



 
 
Per la categoria “Sulla via di Damasco” the winner is L’EX COMPAGNO DI LICEO.
Quello figo, che a scuola ti piaceva un casino, anzi ci morivi proprio dietro, ma lui non ti filava manco di striscio. Perché tu eri la brava ragazza, casa e chiesa diciamo, timida, bellina ma non appariscente e di certo non troia. E lui invece era il ragazzo maledetto, donne, spinelli, sigarette e alcool, poca voglia di studiare e tanta di cazzeggiare.
E adesso guardi il suo profilo e stenti a credere che sia lo stesso lui, leggi i link che condivide e ti metteresti le mani nei capelli. Si è sposato ed ha tre figli, e fin qui niente di particolare. E’ diventato un patito della bici, e anche qui niente di strano. Ma, ohmiodio, mi è diventato VEGANO, e ultra fissato con l’alimentazione. Del tipo che sua moglie pubblica una foto di una torta e lui commenta “Non pensarci nemmeno”. Del tipo che lui pubblica articoli su quanto zucchero ci sia nella coca cola e quanto buoni siano quegli intrugli che i vegetariani mangiano al posto della carne.

Tesoro mio, al liceo mi piacevi assai, ma adesso ti devo dire che con te non ci verrei mai. E dove mi porteresti a mangiare? Guarda che il tofu non lo digerisco. E nella coca cola ci annegherei. E una fetta di tiramisu post coito ce la vogliamo proprio negare?

Per la categoria “Non sembro Brad Pitt dopo un incidente?” the winner is L’EX COMPAGNO DI SCUOLA DI TUO MARITO.
Quello che proprio odiava, tanto che una volta hanno persino fatto a botte in classe. Quello che tu conoscevi perché era del tuo paese e si aveva amici in comune. Quello che ti è sempre stato un po’ sul cazzo ma di cui hai accettato l’amicizia tanto per fare.
Quello che su facebook ci tiene a rendere tutti edotti di quanto spesso vada a New York per lavoro.
Quello che adesso ha la moglie incinta. E invece di scrivere una cosa del tipo Io e P. aspettiamo un bambino, con qualche emoticon bimbominchia, pubblica una foto di loro due seduti su un prato, lei che si accarezza la pancia e lui che la cinge tra le braccia e la guarda con aria trasognata.

Tesoro mio, in questa foto hai un po’ la faccia da culo, te lo devo dire. La cresta di capelli andava di moda negli anni ’80, oppure al massimo la puoi fare ad un bambino under 5. Guardatevi pure con occhi incantati, accarezzate la pancia, poltrite su prati in fiore. Ne riparleremo fra cinque - sei mesi.

Per la categoria: “Non ce l’hai solo tu” the winner is LA COMPAGNA DEL CORSO PREPARTO.
Quella che quando l’hai conosciuta era una simpatica quasi mamma con qualche chilo in più, che si lamentava delle gambie gonfie. Quella che quando l’hai rivista aveva la figlia che non dormiva mai e per questo ti stava ancora più simpatica.
Quella che a un certo punto si è accorta di essere brava a cucinare. E allora pubblica ogni giorno le foto delle sue creazioni, persino quando si prepara un melone a cubetti o una caprese. Che adesso è diventata talmente brava che fa pure l’aiuto insegnante ad un corso di cucina, e allora vai con le foto delle serate.

Tesoro mio, sono sicura che sei brava a cucinare, davvero. Ma non sei l’unica. Che tu ci creda o no siamo in tante, è solo che non abbiamo materialmente il tempo di fotografare tutto quello che prepariamo. Evidentemente tu ce l’hai.

Per la categoria “Braccia rubate all’agricoltura” the winner is L’EX COLLEGA.
Quella che ti ha sostituito quando tu hai lasciato il posto dove lavoravi. Solo che questo posto era una biblioteca e ti aspetteresti che una responsabile di biblioteca durante il giorno si occupasse di libri. E invece no. Secondo la sua personale interpretazione una bibliotecaria organizza gite, e quindi tu ti ritrovi la bacheca intasata di volantini. E ti chiedi chi cazzo mai si occupi di quella povera piccola biblioteca di paese se lei da lunedì al giovedì organizza la gita e dal venerdì alla domenica in gita ci va.

Tesoro mio, per questo ci sono le agenzie di viaggi. O i tuor operator. O internet. Adesso è arrivata l’estate, i ragazzi devono leggere i libri per le vacanze. Stai seduta a quella cazzo di scrivania e occupati di loro.

10 commenti:

  1. mmmmmm...acidella oggi, eh?!?!

    :)

    scherzo!

    RispondiElimina
  2. Forse e' anche per questo che, nonostante abbia il profilo come il resto del mondo, FB non lo digerisco!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, a piccole dosi non è male, io più che altro non digerisco certi link, o certi commenti...

      Elimina
  3. Ahahahahahahaha, fantastica!!! Per queste cose mi verrebbe quasi voglia di fare un profilo FB...sono una pettegola ;PP

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' per questo che resto su FB, perché sono pettegola inside...

      Elimina
  4. mmmmh cattivella ;)))
    ma quando ce vo' ce vo'!
    brava
    darling

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccome! Tanto le persone citate non sanno che ho il blog...

      Elimina