La mia vita con un po' troppo testosterone per casa...
Ho modificato la grafica del blog. Quella sullo sfondo è l'incasinatissima libreria di casa Piselloni...

venerdì 25 maggio 2012

Del Paio e della consapevolezza di sé


Due domeniche fa. Pranzo dai miei.
In cucina ci sono alcune mensole basse, giusto a misura di bambino. Su una di queste mia madre ha messo un paio di vasetti di porcellana, una tazzina lappone e una bambolina africana, tutte cose abbastanza delicate che non dovrebbero arrivare a tiro dei piccoli arti prensili del mio pestifero secondogenito.
Onde per cui, quando è mia madre a tenere il Paio, prontamente si appresta a riporre tali delicati oggetti sul ripiano superiore.
Mentre noi grandi pranzavamo mi accorgo che mia madre aveva dimenticato di spostare i suddetti e che il Paio si stava minacciosamente dirigendo verso di essi. Per cui con balzo felino raggiungo la mensolina e sposto i vasetti di porcellana, dimenticando però tazzina e bambolina.
Con enorme stupore vedo che il Paio, dimostrando, tra l’altro, capacità manuali che non conoscevo, prende tazzina e bambolina e le sposta, riponendole sul ripiano superiore!!!
Della serie: sono un terremoto, non sto fermo un attimo, afferro tutto ciò che mi capita a tiro. Io vi avverto, poi sono cazzi vostri…

Nessun commento:

Posta un commento