La mia vita con un po' troppo testosterone per casa...
Ho modificato la grafica del blog. Quella sullo sfondo è l'incasinatissima libreria di casa Piselloni...

giovedì 4 aprile 2013

Ho letto: Venivamo tutte per mare


Venivamo tutte per mare

 All’inizio del secolo scorso una schiera di donne giapponesi prese una nave che le avrebbe portate a San Francisco. Con loro portavano poche cose e la foto di quello che sarebbe stato il loro marito, giapponese anch’egli, emigrato qualche anno prima e diventato direttore di banca, proprietario terriero, stimato professionista.
Peccato che una volta sbarcate scoprissero che la realtà era ben diversa: le foto che avevano in valigia ritraevano uomini diversi, oppure molto più giovani, e i loro mariti erano poveri braccianti negli sterminati campi della California.
Inizia quindi per queste donne una vita dura, ben diversa da quella che sognavano e immaginavano. E l’autrice la descrive in ogni sua parte, il rapporto con il marito, la maternità, la crescita dei figli, il lavoro, l’inserimento brutale in un’altra società, un’altra cultura, un’altra lingua.
Fino alla tragedia che è diventata storia: dopo l’attacco di Pearl Harbour i giapponesi iniziano ad essere visti come nemici, come spie, e come tali devono essere eliminati ed internati nei campi di concentramento.
Con poche, essenziali e scarne parole la Otsuka racconta una pagina di storia che troppo spesso passa in sordina.

11 commenti:

  1. Uh cavoli, questo mi sa che mi piace!

    RispondiElimina
  2. Grazie perché a parte un mini libro comprato ieri, in questo periodo non avevo stimoli di lettura e questo invece me lo segno e me lo compro. Grazie!!!

    RispondiElimina
  3. Ciao Silvia, interessante questo libro.
    Passa da me che c'è un premio per te ;-)

    RispondiElimina
  4. c’è una sorpresa per te
    http://deseario.blogspot.it/2013/04/il-mio-primo-blogpremio.html

    RispondiElimina
  5. ciao!! se vuoi c'è un premio per te! http://casadimamma.blogspot.it/
    a presto
    claudia

    RispondiElimina
  6. un libro che vorrei leggere.
    e un bel blog, il tuo, che scopro con molto piacere. anche perchè ho due maschietti anche io, oltre a quello grande che gira per casa! ;)

    RispondiElimina
  7. Ciao! sono passata per il tuo blog è mi è piaciuto... se segui questo link c'è qualcosa per te http://www.unamammachelavora.com/2013/04/the-versatile-blogger-award.html!

    RispondiElimina
  8. Grazie! Questo libro mi ispira un sacco.
    Passa anche dal nostro blog che ti abbiamo lasciato una sorpresa...
    http://mammeneldeserto.blogspot.com/2013/04/liebster-blog-award.html#more

    RispondiElimina
  9. Hei sei pluripremiata ...anche da me ci sono due premi per te!

    RispondiElimina