La mia vita con un po' troppo testosterone per casa...
Ho modificato la grafica del blog. Quella sullo sfondo è l'incasinatissima libreria di casa Piselloni...

venerdì 5 ottobre 2012

Storia di una cameretta



Estate 2009.
“Amore, abbiamo un bambino, la compriamo la cameretta?”
“No”.
“Perché no?”
“Uno. L’eventuale stanza in più è una mansarda incasinata che funge da zona caldaia, ripostiglio e studio, caldissima d’estate e freddissima d’inverno.
Due. Fra un anno traslochiamo”.
“E dove lo mettiamo Checco?”
“In camera c’è tranquillamente lo spazio per il lettino”.
 E dove lo mettiamo il fasciatoio? E i vestiti del pupo?”
“Il fasciatoio in lavanderia. I vestiti del pupo nell’armadio a muro del corridoio”.

Estate 2010.
“Amore, sono incinta, la compriamo la cameretta?”
 “No”.
“Perché no?”
“Uno. L’eventuale stanza in più è una mansarda incasinata che funge da zona caldaia, ripostiglio e studio, caldissima d’estate e freddissima d’inverno.
Due. Fra un anno traslochiamo”.
“E dove li mettiamo due bambini?”
“In camera c’è tranquillamente lo spazio per il lettino e per la culla”.
“E dove li metto i vestiti per due bambini?”
“Vedi un po’ tu”.
“Ma quando costruiscono il nostro appartamento?”
“Boh”.

Estate 2011.
“Amore, la compriamo la cameretta?”
 “No”.
“Perché no?”
“Uno. L’eventuale stanza in più è una mansarda incasinata che funge da zona caldaia, ripostiglio e studio, caldissima d’estate e freddissima d’inverno.
Due. Fra un anno traslochiamo”.
“Ma quando costruiscono il nostro appartamento?”
“Boh”.
“Ma non ti pare un po’ affollata la nostra camera con 4 persone dentro, che se si sveglia uno ci svegliamo tutti e quattro?”
“Hai ragione. Fa un po’ Medioevo, ci manca solo un cane sotto il letto e le galline sulla cassettiera”.
“E allora che facciamo?”
“Sistemiamo la mansarda, noi andiamo a dormire di sopra e lasciamo la camera ai bambini. E compriamo anche un divano letto che non si sa mai”.

Settembre 2011
“Amore, la mansarda è sistemata, il nostro letto l’abbiamo già portato su, il divano letto è arrivato, il letto grande per Checco è arrivato, i bambini sono pronti a dormire da soli. Adesso la compriamo la cameretta?”.
“No”.
“Perché no?”
“Fra un anno traslochiamo”
“Sicuro?”
“…”

Dicembre 2011
“Amore, la ditta che doveva costruirci l’appartamento è fallita. Dove andiamo a vivere?”
“Chiediamo ai tuoi se possiamo comprare questo appartamento qui”.
“Ok, hanno detto di sì. Restiamo qui. Adesso la compriamo la cameretta?”.
“Vediamo se riusciamo ad avere indietro i soldi della caparra”.

Aprile 2012
“Amore, ci hanno ridato i soldi, adesso la compriamo la cameretta?”
“Aspettiamo l’estate”.

Agosto 2012
“Amore, hai visto che bella questa cameretta?”
“Hai ragione, è bellissima”.
“La compriamo?”
“Vediamone altre, prima”.

Mercoledì 3 ottobre 2012, senza ovviamente averne vista nessun’altra oltre a quella di agosto, i coniugi Piselloni hanno incredibilmente comprato la cameretta, modello cabrio, colore aragosta e prato. Arriverà a destinazione la prima settimana di novembre. Prometto una foto.

3 commenti:

  1. E voi avete vissuto in 4 in una stanza per tutto questo tempo? Wow che resistenza!!!
    Ovviamente quando arriverà la cameretta farete festa grande, eh?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no, mi sono spiegata male. I bambini dormono da più di un anno per conto loro è che, poveri, non hanno una vera e propria cameretta, ma solo due letti, una poltrona e le scatole di giochi.
      Comunque eccome se la faremo la festa grande!

      Elimina