La mia vita con un po' troppo testosterone per casa...
Ho modificato la grafica del blog. Quella sullo sfondo è l'incasinatissima libreria di casa Piselloni...

mercoledì 6 giugno 2012

Ho letto: L'ipnotista


Carino, non eccezionale, non indimenticabile.
La storia del massacro alla famiglia, quella che apre il libro, viene ad un certo punto lasciata un po’ da parte e ripresa poi a fatica dagli autori. Altri dettagli si perdono per strada.
Nel complesso comunque si legge volentieri, il ritmo regge, la suspence c’è. Bello il personaggio del commissario finlandese Linna, avrebbe forse dovuto essere approfondito ancora.

Nessun commento:

Posta un commento